Posted in Artico Home

Sei rompighiaccio per la ricerca nell’Artico

Sei rompighiaccio per la ricerca nell’Artico Posted on 24 Febbraio 2018

Coordinato dai tedeschi dell’Alfred Wegener Institute, Helmholtz Centre for Polar and Marine Research (AWI) l’Arctic Research Icebreaker Consortium (ARICE) è una task force internazionale costituita da tredici paesi, di cui undici europei più gli Stati Uniti e il Canada. ARICE ha lo scopo di federare e organizzare ricerche scientifiche multidisciplinari d’avanguardia nell’oceano artico (circolazione oceanica, dinamica degli ecosistemi, produttività dell’oceano, interazione fra l’atmosfera e il ghiaccio marino, ecc) grazie ad una flotta di sei rompighiaccio. 

Il consorzio ARICE ha ricevuto un finanziamento di 6 milioni di euro da parte della Commissione Europea nell’ambito del programma Horizon 2020 – il fondo per la ricerca e l’innovazione dell’Unione Europea, dotato di 80 miliardi di Euro fra il 2014 e il 2020.

I rompighiaccio saranno a disposizione della comunità scientifica internazionale; nella lista di navi c’è il nuovo rompighiaccio norvegese RV Kronprins Haakon (varato nel 2017, un gioiello), il rompighiaccio inglese RRS Sir David Attenborough (in costruzione, sarà operativo nel 2019) e il RV Sikuliaq della National Science Foundation, gestito dall’Università dell’Alaska a Fairbanks

Fra i paesi aderenti ad ARICE c’è anche l’Italia con il CNR, oltre a Francia, Gran Bretagna, Danimarca, Norvegia, Svezia, Spagna, Islanda, Polonia,Polonia, Stati Uniti e Canada, più la Germania che coordina il progetto.

(c) ARICE website

I rompighiaccio della flotta sono: la Polarstern dell’AWI (varata nel 1982), l’IB Oden svedese (1988), CCGS Amundsen del Canada (varato nel 1978) e i tre già citati sopra – il RV Kronprins Haakon, il RV Sikuliaq (varato nel 2012) e il RRS Sir David Attenborough. Due dei rompighiaccio più moderni sono stati costruiti da Fincantieri: RV Kronprins Haakon nella sede Fincantieri di Muggiano (La Spezia) e RV Sikuliaq nella filiale Fincantieri di Marinette nel Wisconsin. 

La Marinette Marine Corporation, filiale di Fincantieri a Marinette, Wisconsin (USA) – (c) Fincantieri

I rompighiaccio sono piattaforme indispensabili per la ricerca scientifica di avanguardia nelle regioni polari. La creazione del consorzio consentirà di realizzare studi multidisciplinari che permetteranno di fare un check-up approfondito dell’oceano artico.

Il rompighiaccio norvegese RV Kronprins Haakon, varato nel 2017, è di proprietà del Norwegian Polar Program ed è gestito dal Norwegian Institute of Marine Research. Photo: Norwegian Polar Institute

RV Kronprins Haakon, Caratteristiche: Costruito da Fincantieri nelle sede di Muggiano, completato nelle sede Fincantieri di Vard ‘Norvegia). Porta il nome del Principe Haakon, figlio del re Harald V ed erede al trono di Norvegia.

Rompighiaccio classe polare 3 (in grado di spezzare una banchisa di 1 m di spessore alla vel. di 5 nodi)

Costo: 175 milioni di euro

Proprietario: Norwegian Polar Institute

Gestito da: Norwegian Institute of Marine Research (Bergen)

Lunghezza: 100 metri

Larghezza: 21 metri

9.000 tonnellate

Autonomia: 65 giorni

Raggio d’azione: 15.000 miglia marine (28.000 km)

Passeggeri: 55 in 38 cabine (incluso un equipaggio di 15-17 persone)

Il rompighiaccio Sikuliaq (“Ghiaccio giovane” in lingua Inupiaq), appartiene alla National Science Foundation, NSF.

RV Sikuliaq: Proprietario: National Science Foundation, gestito dalla University of Alaska Fairbanks School of Fisheries and Ocean Sciences.

Varato: 12-10-2012

Costruito nei cantieri navali Marinette Marine Corporation, nel Wisconsin, filiale di Fincantieri. Costo: 200 milioni di dollari US

Lunghezza: 79,6 m

Larghezza: 15,85 m

Rompighiaccio di classe polare 5 (puo’ avanzare in una banchisa di 0,76 m di spessore alla velocità di 2 nodi)

Autonomia: 45 giorni

Raggio d’azione: 18.000 miglia nautiche (33.000 km) alla vel di 10 nodi

Passeggeri: 24 scientifici ed equipaggio di 20 persone

La RRS (Royal Research Ship) Sir David Attenborough: sarà varata nel 2019. Sarà una straordinaria piattaforma per ricerche scientifiche nell’Artico e in Antartide. (c) Rolls Royce

RRS Sir David Attemborough: progettata da Rolls Royce e in costruzione nei cantieri navali inglesi Cammel Laird.

Lunghezza 128 metri,

Larghezza 24 m,

15.000 tonnellate;

Autonomia: 60 giorni nelle regioni polari

Raggio d’azione: 19.000 miglia marine alla velocità di crociera di 13 nodi (24 km/h), sufficiente a fare due volte il giro dell’Antartide oppure un’andata e ritorno dalla Gran Bretagna alla base inglese Rothera e ritorno.

Capace di avanzare in una banchisa dello spessore di 1 m alla velocità di 3 nodi (5,6 km/h)

Equipaggio: 30 persone

Ricercatori: 60

Testo (c) Lucia Sala Simion, 24 febbraio 2018