Posted in Filatelia Home Isole subantartiche

Il carnet filatelico della Riserva naturale

Il carnet filatelico della Riserva naturale Posted on 6 Novembre 2017

Il 9 novembre, a Parigi, in occasione del Salon Philatélique d’Automne, sarà presentato il nuovo carnet filatelico del Servizio postale delle Terre australi e antartiche francesi (TAAF), – il numero 8 della serie. E’ dedicato alla Riserva naturale delle isole australi (Crozet, Kerguelen, Saint-Paul e Amsterdam), la più grande di Francia. Sulla copertina, dei pinguini reali appena usciti dal mare vengono verso l’osservatore: pare di sentire il suono lieve dei loro passi sulla neve – appena una spruzzata – sulla spiaggia della Baie Américaine, a Crozet. La foto è di Antoine Dervaux: magnifica.

Il carnet è splendido. Contiene 16 francobolli validi per affrancare lettere da 20 grammi dalle TAAF verso l’internazionale e include anche 16 cartoline che si staccano dal carnet per essere spedite. Le fotografie sono dell’equipe della Riserva Naturale, la grafica e l’impaginazione di Aurelie Baras. Dimensioni: 140 x 210 mm; Prezzo: 27 € (16 francobolli, più 16 cartoline). Dove acquistarlo? Vedere in basso tutte le informazioni utili.

Otto dei sedici francobolli contenuti nel carnet filatelico della Riserva naturale delle Terre australi francesi. Servono ad affrancare lettere del peso di 20 grammi inviate dalle TAAF verso destinazioni internazionali. In ciascuna delle basi TAAF sulle isole australi c’è un ufficio postale (cosi’ come alla base Dumont d’Urville in Antartide).

Marc Boukebza, direttore del servizio filatelico e della posta delle TAAF, con il personale della Riserva Naturale e il suo direttore, Cédric Marteau – hanno fatto un ottimo lavoro. La prefazione del carnet è di Cécile Pozzo di Borgo, Prefetto e Amministratore Superiore delle TAAF (in gergo: Ad’ Sup’), la post-fazione di Cédric Marteau. Dopo il battesimo del nuovo rompighiaccio L’Astrolabe nel mese di luglio – rompighiaccio che arriverà il 13 novembre a Dumont d’Urville – il Carnet filatelico è fonte di ulteriori soddisfazioni per il Prefetto. 

Una delle sedici cartoline incluse nel carnet filatelico della Riserva Naturale nazionale delle Terre australi (c) Paul Tixier/TAAF – Qui sotto: la prefazione di Cécile Pozzo di Borgo, Prefetto delle TAAF

La Réserve Naturelle Nationale delle Terre australi francesi – creata con decreto interministeriale il 3 ottobre 2006 e firmata dall’allora primo ministro Dominique de Villepin, è la più grande riserva naturale francese e anche la più lontana dalla madrepatria (12.000 km di distanza). Situata nel sud dell’Oceano Indiano, comprende gli arcipelaghi di Crozet e di Kerguelen (quest’ultima conta 300 isole) e le isole Saint Paul e Amsterdam.

QUI UN BREVE FILM DI PRESENTAZIONE DELLA RISERVA NATURALE (6′)

E’ un territorio selvaggio, severo, di una bellezza straordinaria. Sono isole perdute ai confini dell’oceano australe, fra i 40 e i 50 gradi di latitudine sud – dove le tempeste non trovano terre per fermarle. Non ci sono abitanti permanenti, ma solo tre basi scientifiche: Alfred Faure a Crozet (sull’isola della Possession), Port-aux-Français a Kerguelen e Martin-de-Viviès a Amsterdam. Saint Paul è una riserva integrale. Le isole australi francesi furono visitate anche da celebri esploratori come James Cook e James Clark Ross.

Milioni di uccelli marini si riproducono su queste terre remote, indisturbati (25 milioni solo a Crozet!). Nel dicembre 2016 la superficie della Riserva è stata ampliata per includere vaste aree marine: la superficie attuale è quindi di 672 969 km2 di cui 7.700 km2 terrestre. Nel 2017 le TAAF hanno stabilito un perimetro di protezione che comprende tutte le Zone Economiche Esclusive (ZEE) delle isole, circa 1,66 milioni di km2. Una delle più grandi aree marine protette al mondo.

Le terre australi francesi sono santuari della biodiversità: 34 diverse specie di uccelli marini e due specie di uccelli terrestri si riproducono sulle isole; ci sono quattro diverse specie di pinguini (reali, saltarocce, macaroni, papua), 8 specie di albatros fra cui il più raro albatros della terra, l’Albatros di Amsterdam (Diomedea amsterdamensis, 30-40 coppie nidificanti), 25 secie di petrelli fra cui due specie di petrelli giganti, quello antartico (Macronectes giganteus) e quello subantartico (Macronectes halli); il cormorano di Kerguelen (Phalacrocorax verrucosus) endemico di Kerguelen; due specie di uccelli terrestri endemici Chionis minor e l’anatra di Eaton (Anas eatoni). Sull’île aux Cochons – nell’arcipelago di Crozet – si trova la più grande colonia d pinguini reali al mondo: la popolazione di uccelli è di circa un milione di individui! (l’isola è riserva integrale, vietato sbarcare).

Un’altra delle 16 cartoline incluse nel carnet filatelico. Fotografie di Lise Chambrin (bollo) e Sylvain Gutjahr per l’immagine della Pringlea antiscorbutica e della Lyallia kerguelensis. Servizio filatelico TAAF

Fra i mammiferi marini: l’elefante di mare, l’otaria di Kerguelen e l’otaria di Amsterdam, il delfino di Commerson (Cephalorynchus commersonii kerguelensis), l’orca, il capodoglio. Pesci: 205 specie di pesci nella zona subtropicale e 125 nella zona subantartartica. Flora: la specie emblematica delle isole è il «cavolo» di Kerguelen (chou de Kerguelen, Pringlea antiscorbutica), ma c’è anche l’Azorella selago, una pianta da fiore che forma dei «cuscini vegetali sempreverdi. L’unico arbusto, la Phylica arborea – è presente su Amsterdam e a migliaia di chilometri di distanza nel sud dell’oceano Atlantico a Tristan da Cunha e a Gough.

Anatalanta aptera

Invertebrati: su Crozet, Kerguelen  e sull’isola australiana di Heard vive una mosca senza ali, Anatalanta aptera. Le coste sono protette da vaste praterie di alghe brune giganti: Durvillea antartctica e Macrocystis pyrifera.

 

 

INFORMAZIONI: TAAF

SERVIZIO FILATELICO TAAF

VENDITA ONLINE PRODOTTI FILATELICI TAAF

Fotografie, infografie ed altro materiale illustrativo di questo post: Equipe della Riserva Naturale delle Terre Australi e TAAF.