Posted in Antartide Home

Cio’ che resta del B-44

Cio’ che resta del B-44 Posted on 23 Dicembre 2017

L’iceberg B-44, staccatosi del Pine Island Glacier verso la fine di settembre, è rimasto integro per poco tempo: alla fine di ottobre si era già spezzato in una ventina di frammenti. Tuttora visibili in questa immagine scattata intorno alla mezzanotte del 15 dicembre dall’Operational Land Imager (OLI) situato a bordo del satellite Landsat-8 della NASA. La luce radente delle ore notturne fa risaltare i dettagli dell’ice shelf, dei frammenti di iceberg e della banchisa.

Perché B-44 è andato in pezzi cosi’ rapidamente? Christopher A. Shuman, un glaciologo del Cryospheric Sciences Laboratory presso il Goddard Space Flight Center della NASA ritiene che la causa siano le acque più “calde” della polinia visibile fra l’ice shelf del PIG e i frammenti dell’iceberg.

Sulla base di alcuni parametri – come l’altezza del sole sull’orizzonte e la lunghezza delle ombre – Shuman ha calcolato che l’altezza dell’iceberg e dei suoi frammenti è di circa 49 metri al di sopra del livello dell’acqua; fra sopra e sott’acqua l’altezza globale è di circa 315 metri.

B-44 misurava 28 km di lunghezza per 9 km di larghezza.

FOTO del NASA Earth Observatory, Jesse Hallen.